Loano Air Show Frecce Tricolori, 15 maggio 2016

Frecce Tricolori a Loano, uno show da non perdere per grandi e bambini.

Torna, a distanza di due anni, l’appuntamento con l’Air Show delle Frecce Tricolori a Loano, unica tappa ligure per l’esibizione della Pattuglia Acrobatica Nazionale.

L’evento, frutto della collaborazione tra il comune di Loano, l’Aeroclub Savona, la Guardia Costiera e l’Aeronautica Militare insieme a molti altri enti del territorio, vedrà l’Aeroporto Internazionale Clemente Panero di Villanova d’Albenga come base di partenza per gli aerei che si esibiranno nel famoso show, ma anche per i velivoli della Piaggio, per gli elicotteri, gli idrovolanti e per tutti gli aerei che saranno protagonisti di esibizioni e dimostrazioni di soccorso nel cielo di Loano.

Nell’edizione del 2014 l’iniziativa si rivelò un grande successo, capace di attrarre in riviera migliaia di persone, tra cui soprattutto famiglie e bambini di ogni età, oltre che i fans club delle frecce tricolori, riversati in una Loano colorata di rosso, bianco e verde proprio in occasione dello show.

air-show-frecce-tricolori
air-show-frecce-tricolori

La manifestazione si svolgerà domenica 15 maggio a partire dalle 15:00 (sabato 14 maggio prove di volo su Loano a partire dalle 15.30) e vedrà il susseguirsi di diverse esibizioni, a partire dalla flotta della scuola di volo dell’Aero Club Savona e della Riviera Ligure, esibizioni di elicotteri, simulazioni di soccorso, oltre a dimostrazioni di professionisti del settore oppure attrazioni per i più piccoli che coloreranno il cielo loanese.

Tutto questo nell’attesa dell’Air Show delle Frecce Tricolori, evento unico nel suo genere,  cioè l’esibizione del 313° gruppo Addestramento Acrobatico dell’Aeronautica Militare che colorerà cielo e mare di Loano, insomma un evento da non perdere!

Per informazioni su alloggi vacanza a Loano e Finale Ligure vieni a trovarci su vacanzaliguria.com!

Photo Credits: By Ronnie Macdonald from Chelmsford, United Kingdom (Frecce Tricolori 11) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons